Condizioni di vita in Paraguay – i principi di vita vissuti e il contratto condominiale

Fin dall’inizio, El Paraiso Verde è stato un progetto per persone politicamente e spiritualmente risvegliate. Così era previsto nella nostra visione ed è così che viene sempre più implementato. El Paraiso Verde vuole essere un luogo di concentrazione – di concentrazione su ciò che è essenziale nella nostra vita: sul nostro sviluppo spirituale, personale e intellettuale, sulla ricerca del significato della vita.

El Paraiso Verde, come comunità, non è confessionale. Qui ognuno può seguire il proprio percorso di sviluppo. Siamo tutti nel mezzo di un’evoluzione: dalla perfezione inconscia all’imperfezione conscia fino alla perfezione cosciente.

Per alcuni questo è il ciclo di una vita, per altri di più. Qui ognuno può decidere da solo. Per qualcuno la Bibbia è la via, per un altro potrebbero essere gli inni vedici. Uno trova conforto e forza nella preghiera, l’altro nella meditazione.

Molti dei nostri concittadini trovano semplicemente soddisfazione nel proprio giardino, piantano alberi, creano orti di erbe e verdure, si godono il clima meraviglioso, il cinguettio degli uccelli e le enormi farfalle (monarchi) – e SONO felici, contenti e gioiosi allo stesso tempo Luogo di pace e tranquillità in cui vivere.

El Paraiso Verde – Una comunità per la spiritualità e le persone politicamente risvegliate

Molte persone politicamente risvegliate e spirituali – o semplicemente persone con il cuore aperto – sono venute a El Paraiso Verde con amore e fiducia in noi e nella nostra visione.
Ma – lo sappiamo tutti – dove c’è molta luce, c’è anche ombra. Ogni progetto spirituale e luminoso attira anche il polo opposto.

In passato venivano anche persone che spesso inconsciamente volevano disturbare o distruggere le creazioni che qualcuno aveva creato con l’aiuto della creatività divina. Molto di ciò che c’era di positivo in questo mondo è stato distrutto da pochi perché abbiamo permesso che accadesse. Non c’è da stupirsi che in un progetto unico come El Paraiso Verde, tre volte nei primi 4 anni alcune persone abbiano tentato (consciamente o inconsciamente) di distruggere il progetto attraverso l’invidia, l’odio, il risentimento, il pensiero negativo e la profonda sfiducia.

Naturalmente questo NON ha avuto successo e non avrà successo nemmeno in futuro

Molti di coloro che andavano e venivano solo per PAURA di un futuro incerto, ma volevano continuare a vivere il vecchio sistema a El Paraiso Verde. Abbiamo dovuto imparare a selezionare meglio. Oggi rifiutiamo il 40% delle persone che ci contattano, indipendentemente da quanti soldi vogliono portare. Non siamo un terapista o una struttura di terapia di gruppo per piantagrane. Vogliamo vivere solo con persone che hanno un cuore aperto e una fiducia fondamentale nella vita e in noi – El Paraiso Verde.

Il contratto condominiale

Ogni colono che si stabilisce a El Paraiso Verde è obbligato a riconoscere i nostri principi di vita. Tuttavia, questo sembra più selvaggio di quanto non sia. Il contratto condominiale si fonda sulla ragione logica e sull’esperienza di vita. Serve a proteggere i coloni, le loro famiglie, per la pace personale e la responsabilità personale.

Ma un patto condominiale necessario prima o poi diventerà anche superfluo – si spera in un futuro non troppo lontano – quando tutti i coinquilini saranno arrivati ​​nella nuova era e avranno riconosciuto che il patto condominiale doveva essere solo un aiuto per facilitare la creazione un nuovo modo di vivere insieme. Ma per ora esiste ancora il cosiddetto contratto condominiale, ovvero i nostri principi di vita, che intendono tutelare e promuovere la coesione dei coloni e del progetto.

Nel momento in cui saremo tutti arrivati ​​ai tempi nuovi, saremo in grado di riconoscere che la comunità può prosperare solo se tutti i soggetti coinvolti sono prosperi. Ciò include tutti i residenti, la società sponsor di questa comunità e i suoi dipendenti, i fondatori e i membri del consiglio. Senza l’azienda sponsor e le persone che hanno dato più di loro dall’inizio di questo progetto, questa visione di una comunità che vuole incontrarsi a livello del cuore non esisterà.

El Paraiso Verde avrà un vero successo solo se ci assicureremo che il nostro progetto sia una benedizione per il Paese del Paraguay e per la popolazione di questo Paese. Ciò include trattare la gente del posto con rispetto, amore, comprensione e considerazione. Ultimo ma non meno importante, questo meraviglioso paese ci ha dato una nuova casa. Se qui davvero si perde qualcuno che non ha buone intenzioni verso gli altri o vede solo se stesso e il proprio mondo e quindi non vive i nostri principi di vita, gli saluteremo in pace. La percentuale di coloro che hanno salutato El Paraiso Verde da settembre 2017 è costantemente diminuita, mentre il numero dei residenti è aumentato notevolmente. Con il contratto condominiale che qui tutti firmano PRIMA di venire da noi questa percentuale sarà molto più bassa.

Le persone vanno e vengono sempre: questa è la vita

La comunità diventerà grande e forte SOLO se VIVIAMO effettivamente i nostri principi di vita nella nostra vita quotidiana e aiutiamo anche i nostri simili a viverli. Per fare questo, è essenziale liberarsi dei vecchi schemi di pensiero. Le nostre basi più importanti per vivere insieme sono i nostri principi di vita. Affinché questa comunità funzioni e raggiunga il suo obiettivo – vivere in pace e libertà – il rispetto dei principi della vita da parte di tutti i residenti è un requisito fondamentale.

I nostri principi di vita sono la RAGIONE per cui così tante persone vengono QUI. Ogni filosofia e ogni codice vale solo quanto VIVUTO.

Comunità vivente

Noi come comunità e le singole persone di El Paraiso Verde vogliamo entrare nella nuova era perché il vecchio sistema sta crollando in tutto il mondo. La LIBERTÀ è la massima misura di responsabilità per te stesso e per coloro che ti circondano. Le persone libere hanno un nome e un volto. Solo gli schiavi sono anonimi e “senza volto” (attualmente indossano una maschera).
Quindi dietro ogni problema c’è una PERSONA con un nome. Chiunque abbia un problema con la comunità, RELJUV, il consiglio, i fondatori o con altre persone di El Paraiso Verde deve chiarire il proprio problema DIRETTAMENTE con la persona o le persone che possono risolverlo!

Il Consiglio dei coloni

El Paraiso Verde ha un consiglio di coloni. Questo discute e analizza, tra le altre cose, le violazioni dei principi della vita. Se la violazione è troppo grave rischi di essere escluso dalla comunità. Il consiglio dei coloni vota su questo. Dopo il voto vengono raccolte le firme degli altri coloni che confermano l’esclusione. I seguenti punti vengono pertanto così spiegati:

Voci e disintegrazione della comunità dall’interno

Dichiarazioni anonime, generalizzazioni e voci dannose contro El Paraiso Verde dovrebbero quindi essere immediatamente e fermamente respinte da tutti i residenti in quanto violazione dei nostri principi di vita.

Se noi come comunità permettiamo agli individui di nascondersi dietro l’anonimato e quindi di turbare la comunità con generalizzazioni negative e voci dannose, non arriveremo mai alla “nuova era”. Quando i problemi non hanno volto né nome, apriamo la porta al lato oscuro della forza. Il lato oscuro cercherà sempre di interrompere o addirittura distruggere progetti o persone brillanti. Il modo più semplice per farlo è essere anonimo.

Inoltre, ci sono molte famiglie e coloni che vivono a El Paraiso Verde che hanno messo i loro risparmi nel progetto e rappresentano un investimento, quindi ogni voce negativa è una minaccia per i coloni e i loro investimenti. Per tutelare i coloni è quindi necessario individuare e chiarire le voci e la loro origine. I coloni che diffondono voci così negative possono quindi essere esclusi dalla comunità.

Parliamo l’uno con l’altro e non l’uno dell’altro

Naturalmente i nostri concittadini possono incontrarsi in qualsiasi momento, dove e quando vogliono, ma soprattutto nelle riunioni è essenziale il rispetto dei principi della vita, altrimenti sorgeranno problemi che le persone coinvolte non potranno risolvere e alcuni con la loro mentalità negativa indeboliranno l’energia dell’intero gruppo può diventare negativa.

Le persone non lasciano tali eventi con soluzioni, ma tornano SEMPRE a casa con i problemi e le frustrazioni di TUTTI. Questo non è altro che il cerchio di bastoni – “terapia di gruppo”, che sicuramente porterà alla distruzione di qualsiasi comunità. E se questi problemi discussi da pochi fossero poi presentati come le opinioni di tutti, questo sarebbe un cocktail tossico miscelato per la distruzione di OGNI comunità.

In passato le dichiarazioni delle singole persone sono state più volte erroneamente presentate come lo “stato d’animo dell’intera comunità”. Alcuni lo avevano già riconosciuto in diversi incontri ed è stato loro chiesto di discuterne gli aspetti positivi per poterli rafforzare. È responsabilità di tutti noi garantire che non si formino gruppi per scambiare frustrazioni tra loro, ma piuttosto che i nostri principi di vita siano rispettati.